medici

Carlo Medici: «Una rete per il futuro»

Puntare sulla rete, perché in questo modo si può creare un progetto di ampio respiro in grado di valorizzare il territorio. Il concetto è del presidente della Provincia di Latina, Carlo Medici a Berlino ha incontrato gli operatori della filiera agroalimentare pontina, all’interno dell’area allestita dalla Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino. Poi specifica, Carlo Medici: «Il solco è questo. E’ tracciato, per tale motivo plaudo alle inziative del territorio, a partire proprio da questa della Cassa Rurale che, insieme alle cooperative ha creato un sistema che vede nella rete e nella collaborazione il valore aggiunto capace di far affermare ulteriormente la nostra area». Dunque, uscire da quelle iniziative eccellenti, ma spesso isolate, favorendo il gioco di squadra. «E’ l’unica strada – spiega Medici – per affrontare non solo il futuro, ma anche i colossi mondiali dell’ortofrutta. Abbiano i numeri e la qualità per poter percorrere questa squadra. Il lavoro della Provincia di Latina va in questa direzione proprio perché il Made in Italy riveste un ruolo primario a livello globlale e la dieta mediterranea è il nostro marchio di fabbrica. Qui a Berlino, le aziende italiane sono le più numerose e quelle del nostro territorio brillano per tenere elevato il livello qualitativo rimanendo competitivi sui mercati. E’ questo il nostro carattere distintivo. Non è facile coniugare qualità e costi produttivi, ma i nostri imprenditori mettono al primo posto la salute dei consumatori ed è per questo che come istituzione locali dobbiamo attuare in campo tutte le iniziative possibili».

Presidente-della-Provincia-di-Latina-Carlo-Medici

Per Medici, infine, agroalimentare e turismo vanno a braccetto. «L’amministrazione provinciale intende legare a doppio filo lo sviluppo del territorio con il patrimonio turistico e le qualità dell’agroalimentare. Il processo di valorizzazione è identifico e può creare un connubio vincente per il territorio».